About MePlacesWeb DesignModellazione e rendering 3DPetrolMiscela (neous)PeopleSupport
 
L&S
y-not.biz

Bisceglie

dolmen mare
torre cattedrale tupputi
teatro strada
 
C'e chi dice che la città deriva il nome da Vescegghie. Cioè la zona dove cresceva una volta il viscile. C'e invece chi è convinto che Bisceglie deriva dal "vigiliae" che significa dal latino "posto di guardia". La sua posizione geografica è il testimone di tutto cio'.

Non sia ben chiaro l'anno della fondazione di Bisceglie. Dolmen ritrovati si riferiscono, ad esempio, all'età del bronzo. Questo pero' puo' testimoniare l'età di questo territorio ma non quella della città. Allora quando fu fondata Bisceglie? Una versione è che furono i romani a fondare la città. Leggenda sul ritrovamento delle ossa dei tre santi od addiritura il passaggio S. Pietro da quelle parti sono le testimonianze. Altra versione è che furono invece i normanni a fondare la città piu' di mille anni dopo, ed esattamente nel 1054. Infatti, furono proprio normanni i primi a dominare la città di Bisceglie. Furono loro ad iniziare i lavori della Cattedrale di Bisceglie e probabilmente quelli del Castello. Nello stesso periodo fu costruito e di seguito ampliato il borgo.

Alla fine del XII ed inizio XIII secoi furono invece gli svevi a complettare i lavori del Castello ed a costruire altre torri di vedetta facendo in questo modo dalla città di Bisceglie una fortezza inavvicinabile.

Periodo svevo fu seguito da quello dei angioini sotto Carlo d'Angio che pero' come capitale scelgono Napoli. La città passa da un feudo all'altro, prima a quello di Monfort, poi dopo a quello dei De Balzo. La città divenne un centro di commercio sia con altre città di Puglia, sia con quelle italiane e non. In quel periodo fu costruita anche la chiesa di S. Margherita.

Nel 1443 angioini furono scacciati dagli aragonesi. La guerra pero' non è stata facile per la fedeltà dimostrata dai biscegliesi agli angioini. Soltanto nel 1462 fu firmato un accordo, quale prevedeva che la città di Bisceglie poteva continuare ad avere i privelegi, concessi ancora da Carlo II d'Angiò, in cambio del giuramento reso al Impero Aragonese. Nel periodo aragonese furono fortificati le mura oramai non piu' adatte alla difesa dalle armi da fuoco. Furono potenziate le difese cittadine, anche perchè in quel periodo la città piu' volte fu devastata dai turchi.

Nel 1498 Bisceglie fu unita a Corato in conseguenza di matrimonio tra Lucrezia Borgia e Alfonso d'Aragona, cioè , tra figlia del Papa e nipote di re di Napoli.

Il periodo aragonese fu seguito da quello spagnolo, subito dopo da quello francese per poi dopo ritornare agli spagnoli. Sotto gli spagnoli la città fu ulteriormente fortificata. Furono costruiti i Bastioni. Essi ebbero la forma di un pentagono e consentivano un'ulteriore difesa contro il nemico. In periodo spagnolo la città di Bisceglie fu soggetto di reclamo del solo re. Questo periodo fu anche il periodo delle feste, delle celebrazioni, nononstante le peste che portarano Bisceglie alla decadenza.

Dal'inizio del XVIII secolo fino alla fine del XIX la città fu dominata dai borboni. In quel periodo ci fu anche tentativo da parte dei francesi a portare la libertà nella parte del sud d'Italia ed anche in Puglia e Bisceglie, ma disgraziamente i borboni si ripresero la dominazione. Nello stesso periodo furono costruite nuove strade, centro storico va ampliato, fu edificato l'ospedale accanto al bastione S.Martino.

Nel periodo di risorgimento la città di Bisceglie partecipa nel movimento rivoluzionario profrancese.

Quando nel 1860 Garibaldi inizio' suo movimento per la fondazione del Regno d'Italia, la città di Bisceglie lo appogio' e venne pienamente d'accordo con l'annessione al Regno d'Italia.
 
• • •
 

Queste ed altre mie immagini della
Puglia guardale sul sito
Festival Giuliani
ediz. 2004-2005